Degenza

VUOI CHE I TUOI REPARTI DIVENTINO PROTAGONISTI DEL PROSSIMO EPISODIO DI “OSPEDALI DA INCUBO”?

MOLTI CASI DI PRESUNTA MALASANITA' E INAPPROPRIATEZZA DELLE CURE VENGONO ATTRIBUITI AD ERRORI PROCEDURALI E DI COMUNICAZIONE TRA REPARTI E OPERATORI.

I dati relativi al crescente numero di associazioni per la tutela del paziente e il livello di controllo, sempre più accurato, condotto sull’appropriatezza delle cure erogate non sono certamente argomenti nuovi per i Manager che gestiscono cliniche e ospedali.

Eppure, nonostante questo, sono ancora tantissime le strutture private italiane che non hanno adottato una cartella clinica elettronica o lo hanno fatto solo parzialmente.

Questa scelta (o NON scelta) ha delle logiche conseguenze:

  • Ridondanza delle procedure
  • Lento e macchinoso processo di condivisione dei dati tra reparti e cliniche
  • Rischio elevato di errori nelle trascrizioni
  • Dilatazione delle tempistiche relative a controlli e chiusure delle cartelle
  • Dispersioni di risorse e di tempo nelle attività di controllo e validazione
  • Costi e dispersioni nella gestione degli archivi fisici

E quando una o più di queste disfunzioni entrano in gioco, ecco a cosa si va incontro:

  • Rischi di cause e contenziosi
  • Contestazioni da parte degli enti di controllo regionali
  • Sprechi di tempo, risorse e di denaro.

Si potrebbe andare avanti con questi elenchi per paginate e paginate intere.

Il motivo per il quale si decide, ancora oggi, di non potenziare lo strumento informatico in reparto – invece – è ben noto a noi operatori tecnologici di settore, in quella che è una sorta di “tacita intesa” segretissima cliente-fornitore.

L’idea comune che gravita attorno alla figura delle aziende specializzate in software clinici è che siano mediamente poco affidabili.

O sono troppo “grandi” o sono troppo “piccole”.

O tendono a vedere la Clinica Privata come un mero numero per arrotondare il proprio fatturato, per poi classificarla come “cliente di serie B” una volta staccata la fattura, o sono troppo piccole per mantenere un servizio di qualità nel medio-lungo periodo.

E si crede che questa scarsa affidabilità emerga, presto o tardi, nello sviluppo del rapporto, specie nel lasso di tempo che intercorre a seguito della firma di un contratto.

A tutto questo, normalmente, si aggiunge una stregua resistenza da parte del personale medico-infermieristico.

Una resistenza che riguarda qualsiasi forma di cambiamento, ma in particolare l’introduzione di strumenti elettronici che possono stravolgere consuetudini che durano, a volte, anche da decenni.

Etcon ha quindi maturato l’idea di cambiare completamente l’approccio e di stravolgere le regole, portando sul mercato un nuovo strumento per implementare le Cartelle Cliniche Elettroniche nelle cliniche italiane.

Quello che possiamo proporti oggi, in realtà, è ben più di uno strumento ma un METODO.

Un metodo che ci permette di implementare la soluzione Etcon Clinic più velocemente degli altri e azzerando gli errori che comunemente vengono commessi in questo genere di progetti.

Ecco una sintesi degli obiettivi che riusciamo a perseguire attraverso il nostro Metodo:

  • Facilità di implementazione in ogni singolo reparto, coerentemente con i singoli workflow. Semplifica il processo di adozione e adattamento da parte di medici e infermieri, abbattendo drasticamente ogni forma di rifiuto che può pesantemente invalidare l’efficacia dell’intervento e la valorizzazione del tuo investimento.
  • Tecnologia appositamente studiata per un percorso di implementazione inclusivo, che renda partecipi anche medici e infermieri aumentando il loro senso di appartenenza e di potere decisionale nel processo di delivery e assestamento. Anche questo aspetto contribuisce notevolmente ad una maggiore adozione della Cartella Clinica Etcon Clinic in tempi decisamente ridotti.
  • Adeguamento della struttura dei dati senza intervenire sul codice sorgente. Più velocità nei tempi di consegna, drastico abbattimento dei costi e di generazione accidentale di bug causati da errori di programmazione.
  • Tecnologia in grado di rendere le informazioni immediatamente accessibili ovunque ci si trovi nel mondo; basta avere una connessione internet. Il personale medico può accedere ai dati clinici ed eseguire operazioni di follow up anche se non è fisicamente in struttura.
  • Riduzione di tempi e costi per la realizzazione delle integrazioni con altri dipartimentali e per la gestione degli Order Entry, grazie alle metodologie di integrazione basate su protocolli standard testati ormai su svariate decine di progetti che hanno richiesto attività di System Integration particolarmente spinte.
  • Un effort decisamente ridotto da parte del nostro Team sia in fase di implementazione che di Maintenance, a vantaggio della qualità del servizio percepito dai nostri clienti nel lungo periodo. Questo ci permette di gestire un numero maggiore di progetti, rispetto ai nostri competitors – anche in parallelo – nonostante un numero di risorse più basso.

Tutto questo ti sembrerà surreale.

Ti sembra troppo?

Scopri come tutto questo diventa possibile cliccando il tasto qui sotto.